La casa dei 1000 corpi

”Patchwork di z-movies,tv, rock’n’roll e icone cannibali, tutto frullato e riversato al ritmo di un

la casa dei 1000 corpi

videoclip amatoriale: con tutte le carte in regola per diventare un cult”

Fonte: mymovies.it

xas 1977, vigilia di Halloween. Due giovani coppie, Bill, Jerry e le rispettive fidanzate Mary e Denise sono in viaggio nella sperduta provincia americana alla ricerca di storie bizzarre e miti locali da usare per un libro che stanno scrivendo sull’argomento. Durante una breve sosta fanno la conoscenza di Capitan Spaulding e del suo “Museum of Monsters and Madmen”, un distributore di benzina con annesso museo degli orrori dove vengono narrate le gesta di alcuni serial killer. I ragazzi sono particolarmente interessati alla storia di Dr. Satan, uno scienziato pazzo che in passato si era cimentato in abominevoli pratiche chirurgiche con la speranza di creare una razza di superuomini. Spaulding indirizza quindi i ragazzi all’albero dove Doctor Satan è stato impiccato e durante il tragitto i quattro danno un passaggio ad un’autostoppista, Baby Firefly. Prima di giungere a destinazione, tuttavia, l’auto viene raggiunta da un colpo di fucile che mette a terra una gomma. Baby e Bill si incamminano a piedi verso la casa della ragazza dove il giovane fa la conoscenza del resto della famiglia Firefly: la madre di Baby (Karen Black), (Mother Firefly), i suoi fratelli Tiny e Rufus, Otis B. Driftwood ed il nonno Hugo. Sembra l’inizio di un’allegra serata in pittoresca compagnia ma nessuno dei ragazzi avrà modo di menzionarla nel suddetto libro o vantarsene con gli amici. Perchè non si esce vivi dalla “Casa dei Mille Corpi”.

Fonte: storiadeifilm.it

Titolo originale House of 1000 Corpses
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2003
Durata 89 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85:1
Genere horror
Regia Rob Zombie
Soggetto Rob Zombie
Sceneggiatura Rob Zombie
Produttore Andy Gould
Produttore esecutivo Andrew D. Given, Guy Oseary
Casa di produzione Lions Gate Films
Fotografia Alex Poppas, Tom Richmond
Montaggio Kathryn Himoff, Robert K. Lambert, Sean K. Lambert
Effetti speciali Michael O’Brien, Wayne Toth
Musiche Rob Zombie
Scenografia George Gibbs
Costumi Amanda Friedland
Trucco Mustaque Ashrafi, Gilbert Romero, Leslie Ann
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi
  • International Fantasy Film Award (Fantasporto) 2004 nella categoria Migliori effetti speciali (Wayne Toth e Michael O’Brien). Nomination nella categoria Miglior film.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...